×

Attenzione!

Could not find a Solr index corresponding to your website and environment. Your subscription contains these indexes: CLQV-157005.test.visioncarenl, CLQV-157005.test.visioncareru, CLQV-157005.test.visioncarede, CLQV-157005.test.visioncarese, CLQV-157005.test.visioncareme_en, CLQV-157005.dev.visioncarefr, CLQV-157005.test.visioncareil, CLQV-157005.test.visioncarefr, CLQV-157005.test.visioncareit, CLQV-157005.test.visioncarebe_fr, CLQV-157005.test.visioncareemea, CLQV-157005.test.visioncaretr, CLQV-157005.dev.visioncareat, CLQV-157005.test.visioncarech, CLQV-157005.test.visioncarecz, CLQV-157005.test.visioncarebe_nl, CLQV-157005.test.visioncareat, CLQV-157005.test.visioncarees, CLQV-157005.test.visioncarepl, CLQV-157005.test.visioncarech_fr. To fix this problem, please read our documentation.

Johnson & Johnson Vision Care, divisione di Johnson & Johnson Medical S.p.A., è pienamente impegnata a migliorare la visione nel mondo, con l’obiettivo di sensibilizzare sull'importanza della vista e della cura degli occhi e fornire le migliori soluzioni di correzione visiva a livello mondiale.

 

Storia

Come abbiamo rivoluzionato il mondo delle lenti a contatto

Le origini di Johnson & Johnson Vision Care risalgono a Frontier Contact Lenses, fondata a Buffalo, New York, nel 1959 dal dottor Allen Isen, da George Sitterle e dal dottor Feinbloom. Frontier aveva 30 dipendenti e negli anni Settanta produce una linea di lenti a contatto rigide. La sua crescita iniziale è il risultato del grande successo delle lenti toriche.

L'azienda aggiunge la linea di lenti morbide alla fine degli anni Settanta e inizia quasi in contemporanea a produrre anche gli sbozzi di plastica dai quali si ricavano le lenti. Frontier è tra le prime aziende negli Stati Uniti a usare questo materiale, ampiamente utilizzato in Europa, e a impiegare il processo di tornitura per la produzione di lenti a contatto morbide. Agli inizi degli anni sessanta, la sede viene trasferita da Buffalo a Jacksonville, in Florida, e Frontier registra una crescita esponenziale. Johnson & Johnson acquisisce Frontier nel 1981 e la rinomina Vistakon, dando il via a tre appassionanti decenni della nostra storia.
 

 

Gli inizi dell'innovazione

A metà degli anni Ottanta, Johnson & Johnson acquisisce da Michael Bay i diritti per la tecnologia Danlens. Si tratta del sistema SSM, un processo esclusivo multi-brevettato che consente di stampare le lenti in stato morbido continuo. Il nuovo processo di produzione fornisce un livello completamente nuovo di precisione, eliminando le disomogeneità di idratazione tipiche della produzione tradizionale a stato rigido. Il risultato è una lente di alta qualità, ripetibile e riproducibile praticamente al 100%, che combina visione eccellente, comfort e praticità. 

 

La nascita delle lenti usa e getta

Nel 1987, Vistakon cambia per sempre il settore ottico con l'invenzione di ACUVUE®, la prima lente a contatto morbida usa e getta del mondo. Il prodotto viene lanciato prima negli Stati Uniti e poi nel Regno Unito, che nel 1988-89 diventa il primo mercato europeo a proporre il nuovo prodotto. La risposta è straordinaria e la nuova modalità di porto rivoluziona completamente il mercato britannico. Portatori e specialisti accolgono con favore l'idea di sostituire la lente a contatto dopo una o due settimane di utilizzo, secondo le singole raccomandazioni.

Il lancio di ACUVUE® è seguito dall'introduzione di SUREVUE®, che consente ai professionisti della vista di offrire una maggiore scelta ai portatori.

Nel 1994, ACUVUE® e SUREVUE® rappresentano ormai quasi due terzi del numero complessivo di portatori che iniziano a utilizzare le lenti a contatto nel mercato della contattologia statunitense.

 

La rivoluzione delle usa e getta giornaliere

La grande svolta del mercato della contattologia arriva nel 1995 con l'introduzione di 1-DAY ACUVUE®, la prima lente usa e getta del mondo, che rende l'utilizzo delle lenti a contatto più pratico per milioni di portatori.

Questa lente, progettata per essere gettata a fine giornata e sostituita con un nuovo paio sterile, rende superflue tutte le operazioni di pulizia e cura delle lenti e introduce numerosi benefici, tra cui un livello di comfort allora insuperato, visione chiara, praticità e l'eliminazione del costo delle soluzioni detergenti.

Proseguendo con i primati, nel 1994 Johnson & Johnson Vision Care è il primo produttore di lenti a contatto a promuovere il porto delle lenti sui mezzi di comunicazione di massa. La risposta ricevuta è straordinaria. Oggi la promozione è diventata la norma e sono tanti i rivenditori e produttori che pubblicizzano i propri marchi di lenti.

 

Il nuovo millennio e la tecnologia di nuova generazione

Negli anni Novanta vengono introdotti numerosi marchi di lenti a contatto usa e getta, nelle modalità con ricambio giornaliero e frequente. Le lenti sono ancora in idrogel e per vedere l'introduzione delle lenti a contatto in silicone idrogel si deve aspettare l'inizio del nuovo millennio.

Johnson & Johnson Vision Care lancia la prima lente in silicone idrogel nel 2005 con l'introduzione di ACUVUE® ADVANCE® with HYDRACLEAR®, seguita a 15 mesi di distanza da ACUVUE® OASYS® with HYDRACLEAR® PLUS.

L'innovazione però non si ferma qui. Johnson & Johnson Vision Care continua a spingersi oltre i confini della contattologia con l'introduzione di ACUVUE® ADVANCE® for ASTIGMATISM, 1-DAY ACUVUE® for ASTIGMATISM e, successivamente, ACUVUE® OASYS® for ASTIGMATISM, una lente torica assolutamente nuova che impiega le straordinarie funzionalità del sistema di stabilizzazione accelerata (ASD) che consente alla lente di posizionarsi con precisione in 60 secondi.

Il traguardo successivo arriva nel 2008 con un nuovo primato nel mercato britannico: il lancio mondiale di 1-DAY ACUVUE® TruEye®, la prima lente usa e getta giornaliera in silicone idrogel, considerata dai professionisti della vista la migliore innovazione contattologica degli ultimi dieci anni.1

Nel 2010, Johnson & Johnson Vision Care lancia 1-DAY ACUVUE® MOIST® for ASTIGMATISM, offrendo una combinazione vincente di due tecnologie esclusive, il sistema di stabilizzazione accelerata (ASD) e LACREON®, nella gamma più ampia di lenti toriche usa e getta giornaliere.2

 

Il futuro

È stato un viaggio straordinario. Abbiamo introdotto enormi cambiamenti nel mondo della contattologia e aiutato i pazienti a vivere appieno la vita. Johnson & Johnson ha sempre creduto nell'importanza dell'innovazione e dello spirito pionieristico, illustrata nel nostro credo: Dobbiamo sviluppare la ricerca, introdurre programmi innovativi… e lanciare nuovi prodotti.

Questa missione ci stimola a proseguire nell'innovazione per offrire prodotti costantemente all'avanguardia.

 

1. Eye on the Future Study, THE VISION CARE INSTITUTE® 2009.

2. Dati JJVC in archivio 2012. Sulla base di parametri di prodotti disponibili in commercio. Agosto 2012; i parametri della linea 1·DAY ACUVUE® MOIST® for ASTIGMATISM sono 2,8 volte maggiori rispetto a quelli del competitor più prossimo.

 

Il nostro credo

Noi crediamo che la nostra prima responsabilità sia verso i medici, gli infermieri ed i pazienti, verso le madri ed i padri e tutte le altre persone che usano i nostri prodotti ed i nostri servizi. Per soddisfare le loro necessità tutto ciò che facciamo deve essere di alta qualità. 
Dobbiamo costantemente sforzarci di ridurre i costi al fine di assicurare prezzi ragionevoli. Gli ordini dei nostri clienti devono essere evasi con prontezza e cura. I nostri fornitori e distributori devono avere la possibilità di realizzare un equo profitto.

Siamo responsabili nei confronti del nostro personale, gli uomini e le donne che lavorano con noi in tutto il mondo. Tutti devono essere considerati in quanto persone. Dobbiamo rispettare la loro dignità e riconoscere i loro meriti.
Il posto di lavoro deve dare loro un senso di sicurezza. La retribuzione deve essere giusta ed adeguata e l'ambiente di lavoro deve essere pulito, ordinato e sicuro. Dobbiamo fare tutto il possibile affinchè i nostri dipendenti siano in grado di assolvere alle proprie responsabilità familiari.

Ciascuno deve sentirsi libero di proporre suggerimenti e presentare reclami. Deve esserci la stessa opportunità di lavoro, sviluppo e carriera per chi ha le capacità richieste. Dobbiamo far sì che i superiori responsabili siano competenti e che le loro azioni siano giuste ed eticamente corrette.

Siamo responsabili nei confronti della comunità in cui viviamo e lavoriamo, così come nei confronti di quella mondiale.
Dobbiamo essere buoni cittadini: sostenere iniziative meritevoli ed opere benefiche e portare il nostro giusto contributo di tasse. Dobbiamo incoraggiare il progresso civile ed il miglioramento della salute e della istruzione.
Dobbiamo conservare nelle migliori condizioni le proprietà che abbiamo il privilegio di usare, proteggendo l'ambiente e le risorse naturali.

La nostra ultima responsabilità è verso gli azionisti. L'attività economica deve generare un giusto profitto. Dobbiamo sperimentare nuove idee, sviluppare la ricerca, introdurre programmi innovativi e assumerci le nostre responsabilità in caso di errori. Dobbiamo acquistare nuove attrezzature, creare nuovi stabilimenti e lanciare nuovi prodotti. Dobbiamo creare riserve per garantirci nei momenti avversi. Se operiamo nell'osservanza di questi principi, gli azionisti realizzeranno un equo guadagno.